10Differences.org
L'Enciclopedia
delle Differenze

60Hz vs 120Hz vs 144Hz: Qual è la Differenza?

Con tutti coloro che parlano di frequenze di aggiornamento e di numeri diversi per indicare la qualità dei loro monitor, spesso ci troviamo in uno stato di confusione. Se anche lei è uno di quelli che non sa come i display a 60Hz, 120Hz e 144Hz influiscono sulla scena visiva complessiva, questo articolo è tutto ciò di cui ha bisogno.

Quali sono le differenze tra 60Hz, 120Hz e 144Hz?

La differenza principale tra un monitor a 60Hz, 120Hz e 144Hz è la frequenza di aggiornamento. Mentre un display a 60Hz si aggiorna 60 volte in un secondo, la stessa frequenza per i display a 120Hz e 144Hz è di 120 e 144, rispettivamente. Come risultato di questa variazione, anche l'esperienza dell'utente cambia in modo significativo. Desidera saperne di più? Segua semplicemente questo articolo.

Che cos'è 60Hz?

In generale, Hz si riferisce all'unità di frequenza. La frequenza qui rappresenta un totale di 60 occorrenze al secondo. Quando parliamo di monitor e display, la frequenza si trasforma in un numero che indica la frequenza di aggiornamento. In altre parole, qualsiasi monitor o display che aggiorna i suoi contenuti circa 60 volte al secondo è generalmente definito come display a 60Hz.

Che cos'è il 120Hz?

Con un display a 120Hz, si tratta di un monitor/display il cui contenuto viene aggiornato 120 volte al secondo. In un monitor a 120Hz, le immagini vengono generate ogni 8 ms, offrendo così un'esperienza visiva più fluida e senza interruzioni rispetto alla sua controparte a 60Hz.

Che cos'è 144Hz?

Avendo parlato più volte dell'unità di frequenza Hz, ora è ben consapevole del fatto che 144Hz rappresenta qualcosa che si verifica 144 volte al secondo. Spostando la nostra attenzione su monitor e display, 144Hz è un monitor in grado di produrre 144 immagini ad ogni secondo che passa. Il numero di immagini generate agisce sul numero di contenuti aggiornati per offrire agli utenti un'esperienza visiva come mai prima d'ora.

Differenze tra 60Hz, 120Hz e 144Hz

Ovvero

60Hz, 120Hz e 144Hz sono frequenze diverse. In genere rappresentano il numero di occorrenze al secondo.

Numero di aggiornamenti al secondo

Quando parliamo di un monitor a 60Hz, in genere stiamo guardando uno schermo che si aggiorna 60 volte al secondo. In confronto, gli stessi display da 120Hz e 144Hz sono rispettivamente 120 e 144.

Refresh rate per second
Frequenza di aggiornamento al secondo

Periodo di produzione dell'immagine

Per un monitor a 60 Hz, viene generata una nuova immagine ogni 16 ms. D'altra parte, la generazione dell'immagine per i monitor da 120Hz e 144Hz avviene rispettivamente ogni 8° ms e 7° ms.

Fluidità

Da un confronto diretto tra i tre, si evince che il display a 60Hz è il meno fluido, mentre quello a 144Hz è il più fluido dei tre. L'esperienza a 120Hz è decisamente migliore rispetto a qualsiasi display a 60Hz; tuttavia, è semplicemente inferiore a quella che ci si può aspettare da un dispositivo che effettua un refresh di 144 volte al secondo.

Irregolarità

A causa del minor numero di aggiornamenti al secondo, i 60Hz sono più irregolari. 120Hz è molto più regolare, ma ancora una volta inferiore alle esperienze di un display a 144Hz. È essenziale notare che l'irregolarità si avverte solo quando si è abituati a utilizzare dispositivi che offrono frequenze di aggiornamento più elevate.

Esperienza di consumo dei media

È abbastanza evidente che il consumo di media su un display a 144 Hz sarà un'esperienza più interessante. Anche se gli utenti a 60Hz non hanno nulla di negativo, una volta che ci si avvicina ai display a 120Hz o 144Hz, si sentirà la differenza che un certo numero di refresh al secondo può apportare al tavolo.

Tuttavia, è essenziale tenere presente che l'esperienza visiva non si basa solo sulla frequenza di aggiornamento; ci sono molti fattori che si sovrappongono per offrire agli utenti qualcosa di livello superiore, ma l'impatto dei display con frequenza di aggiornamento più elevata non può mai essere ignorato.

Esperienza di gioco

Le frequenze di aggiornamento non hanno nulla a che fare con la texture generale o la qualità dell'immagine di qualsiasi gioco. Si tratta fondamentalmente del numero di immagini prodotte sul monitor al secondo. In parole povere, un display con una frequenza di aggiornamento elevata non può mai migliorare la grafica; può migliorare l'esperienza di gioco, seguendo la tendenza 60Hz<120Hz<144Hz e così via.

Il costo

Il costo è un fattore che varia in modo significativo. In generale, i display con frequenze di aggiornamento più elevate costano di più. Confrontando i monitor a 60Hz, 120Hz e 144Hz, è abbastanza comune trovare un monitor a 60Hz al prezzo più basso, mentre un monitor a 144Hz costerà di più.

Tabella di confronto: 60Hz Vs 120 Hz Vs 144 Hz

Parametri60Hz120Hz144Hz
Numero di aggiornamenti (al secondo)60120144
Periodo di produzione dell'immagine16° ms8° ms7° ms
FluiditàComparativamente meno fluidaPiù fluido di qualsiasi display a 60 HzPiù fluido
IrregolaritàIl più irregolare dei treRegolare rispetto a qualsiasi display a 60HzOffre la minore irregolarità
Consumo multimedialeNella mediaBuonoMigliore
Esperienza di giocoMediaBuonaMigliore
CostoDi solito è economico rispetto ai monitor a 120Hz e 144HzCosta più dei monitor a 60Hz ma meno di quelli a 144Hz Costa di più, tra le tre opzioni

Domande frequenti

60Hz e 120Hz fanno la differenza?

La differenza principale tra 60Hz e 120Hz è la capacità di produrre e aggiornare le immagini al secondo. Mentre il numero per il primo è di circa 60, il secondo offre un valore doppio. Detto questo, esiste una differenza visiva notevole quando si iniziano a utilizzare entrambi i dispositivi contemporaneamente.

144Hz, 120Hz è meglio di 60Hz per gli occhi?

I monitor con più frequenze di aggiornamento sono quelli con una qualità visiva più fluida. Per questo motivo, l'esperienza complessiva sarà più agevole per gli occhi, oltre che piacevole.

Conclusione

E con questo, abbiamo finito di parlare dei fattori distintivi che differenziano i monitor da 60Hz, 120Hz e 144Hz. L'articolo la guiderà attraverso la fluidità, il consumo dei media, l'esperienza di gioco e molti altri elementi in cui la differenza visiva può essere effettivamente percepita. Ci auguriamo che tutto sia abbastanza fluido per lei.

Fonti

Sentitevi liberi di commentare e discutere l'articolo nello spazio dei commenti qui sotto se avete informazioni o osservazioni da aggiungere. Se pensate che abbiamo commesso un errore, potete anche segnalarlo qui.

Sommario

Informazioni sull'Autore: Nicolas Seignette

Nicolas Seignette, in possesso di un diploma di maturità scientifica, ha iniziato i suoi studi in matematica e informatica applicata alle scienze umane e sociali (MIASHS). Ha poi proseguito gli studi universitari con un DEUST WMI (Webmaster e professioni Internet) presso l'Università di Limoges, prima di concludere il suo percorso con una licenza professionale specializzata nelle professioni informatiche. Su 10Differences, si occupa della ricerca e della stesura di articoli riguardanti la tecnologia, le scienze e la matematica.
Tutti i Post Scritti Da Nicolas Seignette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

magnifiercrosschevron-downarrow-right