10Differences.org
L'Enciclopedia
delle Differenze

Differenza tra Mailchimp e Sendinblue: Confronto

La differenza principale tra Mailchimp e Sendinblue è che l'offerta gratuita di Sendinblue offre più valore rispetto a quella di Mailchimp. Infatti, Sendinblue non ha limiti di contatti con la sua offerta gratuita, mentre il piano gratuito di Mailchimp non consente più di 2.000 contatti.

Mailchimp e SendinBlue sono spesso i due strumenti che esitiamo a scegliere per l'email marketing. Entrambi hanno un'ottima reputazione per la loro facilità d'uso e la loro popolarità.

Per trovare lo strumento giusto, deve selezionare una piattaforma di email marketing che si adatti alle sue esigenze. Il seguente confronto tra SendinBlue e Mailchimp evidenzia tutte le differenze tra questi due servizi. Alla fine di questo articolo, sarà in grado di determinare quale strumento scegliere.

Che cos'è Mailchimp?

Mailchimp è un fornitore leader di servizi di email marketing e la sua piattaforma consente di creare, inviare e gestire campagne email da un'unica interfaccia. Con Mailchimp, può facilmente creare bellissime newsletter via e-mail, creare e inviare e-mail transazionali o di coinvolgimento e monitorare le prestazioni del suo email marketing in tempo reale.

mailchimp dashboard

Mailchimp è stato fondato nel 2001 da Ben Chestnut e Dan Kurzuis come strumento di email marketing. Era un'ottima alternativa ai costosi software di email marketing disponibili nei primi anni 2000

Oggi, la missione numero uno dei suoi fondatori è quella di dare potere agli sfidanti. Mailchimp si è evoluto in una piattaforma di marketing all-in-one, in risposta alle diverse esigenze dei suoi clienti.

Che cos'è Sendinblue?

Sendinblue è stata fondata nel 2012 da Armand Thiberge e Kapil Sharma. La sede centrale dell'azienda si trova a Parigi. L'obiettivo di Sendinblue è quello di aiutare le aziende a crescere e a mantenere le relazioni con i loro clienti, utilizzando strumenti avanzati di marketing digitale come l'email marketing automatizzato.

sendinblue dashboard

Sendinblue è stata fondata sulla constatazione che molti servizi di email marketing sono orientati alle grandi aziende. Di conseguenza, ha deciso di rivolgersi alle piccole e medie imprese. Oggi, sono associate a oltre 50.000 aziende in tutto il mondo, a dimostrazione della popolarità del servizio...

Queste aziende si affidano a Sendinblue per inviare campagne di marketing via e-mail o SMS, risparmiando tempo grazie all'automazione.

Differenze tra Mailchimp e Sendinblue

Piano gratuito

Sendinblue ha un piano gratuito con contatti illimitati, mentre l'offerta gratuita di Mailchimp è disponibile solo quando si hanno meno di 2.000 contatti

L'offerta gratuita di Sendinblue le consentirà di accedere alla segmentazione avanzata e alle e-mail transazionali, mentre questo non avviene con Mailchimp. Con un account gratuito, il limite di modelli di e-mail è di 6 su Mailchimp, mentre su Sendinblue avrà accesso a più di 40 modelli di e-mail

Considerando tutti questi fattori, l'offerta gratuita di Sendinblue è più convincente di quella di Mailchimp.

Prezzi

Il prezzo di Mailchimp si basa sul numero di contatti, mentre quello di Sendinblue si basa sul numero di invii. Pertanto, il costo di MailChimp è generalmente superiore a quello di SendinBlue.

Di conseguenza, il prezzo iniziale di Mailchimp è di 34 dollari al mese per 2.500 contatti, mentre il prezzo iniziale di Sendinblue è di soli 25 dollari. Supponiamo ora che lei abbia 5.000 contatti. L'offerta di Sendinblue rimane di 25 dollari, mentre la tariffa di Mailchimp sarà di 59 dollari, in quanto si basa sul numero di contatti.

Lo svantaggio principale di Mailchimp è che continuerà a pagare per i contatti non iscritti e per quelli che non hanno confermato l'iscrizione alla newsletter. Poiché si paga in base al numero di contatti, questo può diventare piuttosto costoso. Sendinblue paga in base al numero di e-mail inviate, quindi se ha una lista di e-mail molto ampia ma non invia e-mail ogni giorno, questa soluzione può essere molto vantaggiosa.

Caratteristiche

Il lead scoring non è disponibile in Mailchimp, ma SendinBlue lo offre. Con Sendinblue, può inviare SMS (SMS Marketing), mentre Mailchimp non lo fa. Su Mailchimp, deve pagare un supplemento per poter inviare e-mail transazionali, mentre Sendinblue offre questa opzione senza costi aggiuntivi.

Per ottenere il flusso di lavoro di automazione su Mailchimp, dovrà scegliere l'offerta Standard (59 dollari al mese per 2 500 contatti). Se desidera funzioni avanzate come la segmentazione avanzata o i test multivariati, dovrà scegliere l'offerta Premium a 299 dollari al mese. In confronto, troverà queste funzioni a 65 euro al mese su Sendinblue, con la possibilità di inviare 120.000 e-mail al mese.

Integrazioni

Può integrare Sendinblue con altri 51 strumenti. Troverà l'elenco delle integrazioni qui. Tra questi:

  • WordPress
  • Shopify
  • Zapier
  • Prestashop
  • Magento
  • Salesforce

Su MailChimp, avrà molte più integrazioni... 236 in totale:

  • Shopify
  • SalesForce
  • Pipedrive
  • Stripe
  • Quickbooks
  • Automate.io

... e molte altre. Troverà l'elenco di tutte le integrazioni qui.

Grafico di confronto: Mailchimp vs. Sendinblue

MailchimpSendinblue
Facilità d'usoL'interfaccia è pulita, ma ci sono molti menu che possono confondere l'utente.L'esperienza dell'utente è fluida e la navigazione attraverso i menu è facile. 🏆
Editor di e-mailL'editor è semplice e veloce e utilizza un sistema di trascinamento.🤝Sistema rapido di trascinamento per l'editing delle e-mail. Sono disponibili elementi pre-progettati che facilitano il compito. 🤝
Può inviareNewsletter, autorisponditori e email transazionali (componente aggiuntivo premium).Newsletter, autorisponditori, email transazionali, SMS. 🏆
ModelliUn'ampia scelta. I modelli drag and drop sono tutti responsive. 🤝Ci sono 65 modelli di email mobile-friendly.🤝
AutomazioneFunzioni di automazione molto avanzate, ma il flusso di lavoro non è intuitivo come quello di Sendinblue per impostare le regole.L'automazione di Sendinblue è molto avanzata ma facile da usare. 🏆
Gestione dei contattiL'interfaccia rende la gestione dei contatti meno intuitiva rispetto a Sendinblue. È possibile segmentare i contatti.Può creare segmenti in base ai comportamenti, ai dati o ai punteggi dei lead. 🏆
ConsegnabilitàAlcune delle e-mail di Mailchimp finiscono nello spam o nella scheda promozioni delle caselle di posta elettronica Sendinblue è molto forte in termini di deliverability, con percentuali di deliverability superiori alla media. 🏆
AnalisiI rapporti non sono particolarmente interessanti, ma vanno un po' oltre quelli di Sendinblue. Può anche avere un follow-up preciso delle sue statistiche con l'integrazione di Google Analytics. 🏆SendinBlue dispone della maggior parte dei rapporti di cui potrebbe aver bisogno, come la mappa dei clic, il monitoraggio geografico e l'integrazione con Google Analytics.
Lista neraNessuna opzione per esportare i contatti in lista nera.Possibilità di esportare i contatti in blacklist da Sendinblue. 🏆

Conclusione: Quale strumento utilizzare? Mailchimp o Sendinblue?

Sendinblue ha molti più vantaggi di MailChimp. È certamente meno conosciuto a livello internazionale, ma possiede tutte le funzioni di base e anche di più!

Mailchimp può essere molto costoso se ha molti contatti. Sendinblue ha prezzi più interessanti perché funziona in base al numero di e-mail inviate. Sendinblue dovrebbe essere più adatto ai blogger o alle persone che hanno piccole imprese. Entrambi i servizi sono abbastanza facili da usare, anche se l'interfaccia di Mailchimp può essere un po' complicata da utilizzare.

Sentitevi liberi di commentare e discutere l'articolo nello spazio dei commenti qui sotto se avete informazioni o osservazioni da aggiungere. Se pensate che abbiamo commesso un errore, potete anche segnalarlo qui.

Sommario

Informazioni sull'Autore: Nicolas Seignette

Nicolas Seignette, in possesso di un diploma di maturità scientifica, ha iniziato i suoi studi in matematica e informatica applicata alle scienze umane e sociali (MIASHS). Ha poi proseguito gli studi universitari con un DEUST WMI (Webmaster e professioni Internet) presso l'Università di Limoges, prima di concludere il suo percorso con una licenza professionale specializzata nelle professioni informatiche. Su 10Differences, si occupa della ricerca e della stesura di articoli riguardanti la tecnologia, le scienze e la matematica.
Tutti i Post Scritti Da Nicolas Seignette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

magnifiercrosschevron-downarrow-right