10Differences.org
L'Enciclopedia
delle Differenze

Differenza tra Metalli e Non-Metalli

Sommario

I 118 elementi della tavola periodica possono essere suddivisi in due grandi categorie: metalli e non metalli. La principale distinzione tra loro si basa sulle proprietà fisiche e chimiche. Inoltre, alcuni di questi elementi sono presenti naturalmente in natura, mentre altri sono preparati sinteticamente.

La differenza principale tra metalli e non metalli può essere fatta sulla base delle loro apparenze e proprietà. I metalli sono elementi fortemente elettropositivi, cioè tendono a perdere elettroni facilmente. Al contrario, i non metalli sono altamente elettronegativi, cioè tendono a guadagnare elettroni molto rapidamente.

Pertanto, le proprietà chimiche dei metalli e dei non metalli dipendono dalla facilità con cui guadagnano o perdono elettroni.

Questo articolo discuterà queste differenze in modo più dettagliato. I termini metalli e non metalli non sono assolutamente intercambiabili.

Che cos'è un Metallo?

Il rame è un elemento metallico che è anche un eccezionale conduttore di elettricità e calore

I metalli sono sostanze con un'elevata conducibilità elettrica e termica. Sono solidi cristallini, di natura lucida e sonora. Vengono utilizzati nella costruzione di circuiti in filo e metallo.

Alcuni metalli sono morbidi e possono essere tagliati con un coltello, come il sodio, mentre altri, come il ferro, sono molto resistenti. Come abbiamo detto prima, sono fortemente elettropositivi; formano cationi molto facilmente.

Che cos'è un Non-Metallo?

Lo zolfo, un elemento non metallico con molti usi

I non metalli sono sostanze che sono pessimi conduttori di calore ed elettricità. Sono non cristallini, privi di proprietà metalliche. Possono esistere sia come gas che come solidi, che sono generalmente fragili in natura.

Non perdono facilmente i loro elettroni; al contrario, amano guadagnare elettroni e quindi formare anioni. Alcuni esempi di non metalli sono il cloro, il fluoro, lo zolfo e il fosforo.

Principali differenze tra Metalli e Non-Metalli

Le differenze tra metalli e non metalli risiedono nelle loro proprietà fisiche e chimiche, che vengono discusse in dettaglio di seguito:

Proprietà fisiche

Natura dell'esistenza: la maggior parte dei metalli esiste come solidi lucidi, mentre i non metalli possono esistere come solidi, liquidi e gas.

Conducibilità elettrica: a seconda della loro natura di condurre l'elettricità, gli elementi sono classificati in due categorie: conduttivi e non conduttivi. Quando un elemento è un buon conduttore di elettricità, si chiama conduttore. Quando un elemento è un cattivo conduttore di elettricità, lo definiamo un non-conduttore. I metalli sono buoni conduttori di elettricità, mentre i non metalli sono cattivi conduttori di elettricità.

Malleabilità: la proprietà di poter essere battuto in fogli sottili si chiama malleabilità. Questa proprietà caratteristica è dimostrata dai metalli. Lo abbiamo riscontrato nella nostra vita quotidiana, quando usiamo fogli di alluminio sottili o fogli di alluminio per avvolgere il cibo. Purtroppo, i non metalli sono fragili e non presentano malleabilità. Quindi, se proviamo a battere il legno in fogli, si romperà e non diventerà sottile.

Duttilità: la proprietà del metallo per cui può essere trasformato in filo è chiamata duttilità. Essendo buoni conduttori di elettricità e malleabili, i metalli possono essere modellati in fili. Ad esempio, la maggior parte dei fili e dei circuiti sono realizzati con fili di rame, un metallo. Ma non vediamo mai fili fatti di carbonio o carbone, perché non sono metalli e non possono essere modellati in fili.

Suono: quando lasciamo cadere tazze d'acciaio, aste di ferro o utensili di rame, questi producono un suono sferragliante, ma non abbiamo mai assistito a suoni simili prodotti dalla caduta di legna o carbone. Questo accade perché i metalli sono sonori e suonano quando vengono colpiti duramente.

Proprietà chimiche

Natura elettronica: i metalli hanno gli elettroni molto legati, il che significa che non hanno molta affinità con gli elettroni e possono quindi perderli facilmente se necessario. Tuttavia, questo non è il caso dei non metalli. I non metalli hanno un amore o un'affinità molto elevata per gli elettroni e tendono a sottrarre elettroni agli altri elementi.

Tabella Comparativa: Metalli Vs Non-Metalli

ParametriMetalloNon-Metallo
AspettoAspetto lucido o brillanteAspetto non lucido o opaco
ConducibilitàBuoni conduttori di calore ed elettricitàScarsi conduttori di calore ed elettricità
SuonoSonoro, che produce un suono quando viene colpitoNon sonoro, che non produce suono quando viene colpito
Natura dell'esistenzaPrincipalmente solidi, tranne il bromoEsiste sotto forma di solidi, liquidi e gas
DuttilitàPuò essere trafilato in un filo, cioè è duttileNon può essere trasformato in filamenti
DensitàLa densità è elevataLa densità è bassa

Similitudini tra Metalli e Non-Metalli

La somiglianza più importante tra metalli e non metalli è che entrambi possono essere classificati come elementi. Contengono le stesse particelle subatomiche - elettroni, protoni e neutroni. I metalli e i non metalli possono esistere indipendentemente in natura, sebbene si trovino anche varie forme combinate di queste sostanze. In ambienti controllati, subiscono reazioni chimiche per formare diversi prodotti.

Domande Frequenti

Posso utilizzare metalli non metallici nella costruzione dei fili?

No, poiché i non metalli non sono conduttori di calore ed elettricità, non possono essere trasformati in fili.

Il metallo può essere combinato con il non metallo?

Sì, i metalli e i non metalli si combinano per formare altre sostanze. L'esempio più comune è il sale che mangiamo, il cloruro di sodio, che si crea quando un metallo (il sodio) e un non metallo (il cloro) si combinano.

Quali sono gli usi dei metalli?

I metalli sono buoni conduttori di calore ed elettricità e vengono utilizzati nella produzione di utensili da cucina e di elettrodomestici. Sono ampiamente utilizzati nell'industria edile, dove le barre di ferro sono impiegate negli edifici e l'alluminio negli aerei. Alcuni dei metalli più malleabili sono utilizzati per realizzare gioielli costosi, come l'argento, l'oro e il platino.

Quali sono gli usi dei non metalli?

I non metalli hanno colori vivaci e alcuni sono utilizzati per sintetizzare petardi e coloranti. Vengono combinati con altri metalli e non metalli per essere utilizzati come fertilizzanti. Il carbone, i diamanti e il piombo delle matite sono tutti composti in gran parte da carbonio, un non metallo.

Conclusione

La differenza principale tra un metallo e un non metallo è che un metallo è un conduttore, mentre un non metallo è un isolante (non conduttore). Tuttavia, entrambi sono ampiamente utilizzati nella nostra vita quotidiana: dall'elettricità alla plastica, fino al comune sale.

Riferimenti

Sentitevi liberi di commentare e discutere l'articolo nello spazio dei commenti qui sotto se avete informazioni o osservazioni da aggiungere. Se pensate che abbiamo commesso un errore, potete anche segnalarlo qui.
Condividi il nostro Articolo su :

Sommario

Informazioni sull'Autore: Nicolas Seignette

Nicolas Seignette, in possesso di un diploma di maturità scientifica, ha iniziato i suoi studi in matematica e informatica applicata alle scienze umane e sociali (MIASHS). Ha poi proseguito gli studi universitari con un DEUST WMI (Webmaster e professioni Internet) presso l'Università di Limoges, prima di concludere il suo percorso con una licenza professionale specializzata nelle professioni informatiche. Su 10Differences, si occupa della ricerca e della stesura di articoli riguardanti la tecnologia, le scienze e la matematica.
Tutti i Post Scritti Da Nicolas Seignette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

magnifiercrosschevron-downarrow-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram