10Differences.org
L'Enciclopedia
delle Differenze

Differenza tra Microeconomia e Macroeconomia

Sommario

La differenza principale tra microeconomia e macroeconomia è l'ambito dello studio. La microeconomia si concentra sul comportamento economico, sui cambiamenti e sulle decisioni di individui o aziende specifiche. La macroeconomia, invece, studia diversi fenomeni economici, modelli e strutture su scala regionale, nazionale o globale.

Che cos'è la Microeconomia?

La microeconomia è una branca dell'economia che studia le decisioni degli individui o delle aziende e gli effetti dei cambiamenti in particolari condizioni. Questo campo dell'economia spiega l'impatto delle tasse, delle leggi e della legislazione governativa sull'allocazione di risorse scarse e sui prezzi di beni e servizi.

Il concetto di microeconomia è stato introdotto per la prima volta da un economista norvegese, Ragnar Frisch, nel 1933. Frisch è stato uno dei vincitori del primo Premio Nobel per l'Economia nel 1969. Tuttavia, il termine "microeconomia" non è stato utilizzato da Frisch. Invece, utilizzò il termine "microdinamica" per spiegare il concetto di microeconomia dell'epoca. Solo nel 1941 Pieter de Wolff pubblicò un articolo ed elaborò il concetto e coniò la parola "microeconomia".

Che cos'è la Macroeconomia?

La macroeconomia è una branca dell'economia che studia le decisioni dei governi e dei Paesi in relazione a un intero settore piuttosto che a un individuo o a un'azienda specifici. Questo campo dell'economia comprende fattori e questioni di interesse nazionale. Si tratta di un esame delle politiche e delle strategie governative che influenzano l'economia delle masse su scala nazionale o globale.

La forma moderna e ben nota di macroeconomia è iniziata con la pubblicazione del libro "La teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta" nel 1936 da parte di John Maynard Keynes. In questo libro, Keynes cercò di spiegare le conseguenze della Grande Depressione, quando le merci erano invendute e i lavoratori erano disoccupati. In precedenza, non esisteva una differenziazione significativa tra microeconomia e macroeconomia. Tuttavia, il legame tra i mercati dei beni, i livelli dei prezzi, i tassi di interesse e il denaro è stato scoperto e spiegato da economisti di spicco come Wicksell e Fisher e ha dato origine alla macroeconomia moderna, oggi ampiamente accettata.

Differenze tra Microeconomia e Macroeconomia

La microeconomia e la macroeconomia sono raggruppate sotto lo stesso ombrello. Entrambe le discipline sono rami dell'economia. Sia la micro che la macroeconomia esaminano l'influenza e le interazioni della produzione, della distribuzione, del consumo e di altri fattori correlati che influenzano la società in termini economici. Tuttavia, evidenziare le differenze tra i due può aiutare il pubblico a comprendere meglio il funzionamento dell'economia.

Approccio

La microeconomia utilizza l'approccio 'bottom-up'. L'approccio o analisi dal basso verso l'alto è un tipo di elaborazione delle informazioni che si basa sui dati in arrivo dall'ambiente per formare una percezione. Raccoglie frammenti di informazioni che vengono collegati tra loro per formare sistemi più ampi sotto forma di conclusioni. In economia, l'approccio bottom-up analizza la performance, la gestione e i rischi delle aziende utilizzando modelli matematici.

La macroeconomia utilizza l'approccio 'top-down'. Anche l'approccio o l'analisi dall'alto verso il basso è un tipo di elaborazione delle informazioni. In termini semplici, si tratta di scomporre un sistema per comprenderne le composizioni. L'approccio top-down significa partire dal quadro generale e poi suddividere le informazioni in segmenti più piccoli. In economia, l'analisi top-down utilizza i dati storici per interpretare un fenomeno o un modello economico.

Scala e applicazione

La microeconomia studia un particolare settore o segmento dell'economia. Esamina gli individui, le famiglie o le aziende. Si applica a questioni operative o interne. Si occupa anche dell'equilibrio tra domanda e offerta nei singoli mercati, del comportamento dei consumatori, della domanda di lavoro o dei fattori determinanti dei salari.

La macroeconomia studia tutte le unità economiche su scala nazionale o globale. Si applica a temi o preoccupazioni economiche nazionali. Può anche essere collegato all'analisi della politica fiscale, dei fattori che contribuiscono alla disoccupazione, del debito nazionale, della globalizzazione e dei modelli di commercio mondiale.

Limitazioni e presupposti

La microeconomia è piuttosto restrittiva perché i suoi presupposti sono troppo ideali e poco realistici. Ad esempio, la teoria della domanda e dell'offerta utilizzata per esaminare il comportamento dei consumatori in microeconomia presuppone generalmente che i mercati siano perfettamente competitivi. Suggerisce che gli acquirenti e i venditori sono innumerevoli e non hanno alcun potere di influenzare i prezzi di beni e servizi. Ma in realtà, nella maggior parte delle transazioni, acquirenti e venditori hanno il potere di controllare i prezzi.

La fallacia della composizione può essere osservata in tutto l'esame dei fenomeni economici in macroeconomia. Per definizione, la fallacia della composizione è l'assunzione che un membro della classe sia vero per l'intera classe. In economia, ciò che è vero per una parte dell'economia è vero anche per l'insieme. Per esempio, la Tragedia dei beni comuni. Se un individuo può beneficiare di una quota maggiore di una risorsa comune e condivisa, come il pesce nel mare, se tutti gli altri individui fanno lo stesso, la risorsa potrebbe alla fine essere esaurita o distrutta.

Concetti di base

La microeconomia si concentra sull'offerta e sulla domanda, sul costo opportunità e su altre forze che sono responsabili dei diversi livelli di prezzo nell'economia. Mira a comprendere le scelte e le decisioni umane e l'allocazione delle risorse.

La macroeconomia si concentra sulla relazione tra il comportamento di una regione o di una nazione e l'impatto delle politiche sulla sua economia generale. Si tratta di uno sforzo per studiare e comprendere una situazione economica a un livello sociale ampio.

Tabella Comparativa: Macroeconomia Vs Macroeconomia

SpecificheMicroeconomiaMacroeconomia
ApproccioApproccio bottom-up
Modelli matematici
Approccio top-down
Dati storici
Scala e applicazioneParticolare segmento dell'economia (individui, aziende, società)Regionale, nazionale, continentale o globale (politica fiscale, globalizzazione, debito nazionale)
Limitazioni e presuppostiDomanda e offerta irrealistiche e idealiMiscompilazione
Tragediani dei beni comuni
Concetti di baseComprendere le scelte umane e l'allocazione delle risorseImpatto delle politiche governative sull'economia nazionale
La storia1933, Ragnar Frisch "microdinamica"
"1941, Pieter de Wolff "microeconomia"
1936, John Maynard Keynes "Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e del denaro"

Domande Frequenti

Qual è il ruolo chiave della microeconomia?

Il ruolo chiave della microeconomia è quello di studiare come un'azienda possa massimizzare le sue risorse per essere redditizia in termini di prezzi più bassi, pur essendo competitiva nel suo rispettivo campo di attività. Per raccogliere informazioni, i macroeconomisti devono cercare i rendiconti finanziari, per avere una visione e una comprensione migliori della situazione finanziaria attuale di un individuo o di un'azienda.

Quali sono le preoccupazioni della macroeconomia?

La macroeconomia si occupa dell'associazione tra vari Paesi in termini di successo e fallimento delle politiche, dei regolamenti e delle strategie governative. Si trova anche nell'esame dei livelli di occupazione, dei prezzi di costo, dei tassi salariali e dei tassi di interesse.

Quali sono i percorsi di carriera di un economista?

I micro e macroeconomisti possono essere professori, ricercatori o consulenti finanziari. Non c'è una grande distinzione tra i due in termini di opportunità di carriera, poiché sono entrambi rami dell'economia.

Conclusione

La microeconomia e la macroeconomia sono discipline che mirano a informare, spiegare e prevedere i fenomeni economici e i problemi che un individuo o il pubblico possono affrontare. Sebbene lo scopo sia molto simile, questi strumenti sono specializzati per svolgere efficacemente ciò per cui sono stati progettati.

Riferimenti

Sentitevi liberi di commentare e discutere l'articolo nello spazio dei commenti qui sotto se avete informazioni o osservazioni da aggiungere. Se pensate che abbiamo commesso un errore, potete anche segnalarlo qui.

Sommario

Informazioni sull'Autore: Nicolas Seignette

Nicolas Seignette, in possesso di un diploma di maturità scientifica, ha iniziato i suoi studi in matematica e informatica applicata alle scienze umane e sociali (MIASHS). Ha poi proseguito gli studi universitari con un DEUST WMI (Webmaster e professioni Internet) presso l'Università di Limoges, prima di concludere il suo percorso con una licenza professionale specializzata nelle professioni informatiche. Su 10Differences, si occupa della ricerca e della stesura di articoli riguardanti la tecnologia, le scienze e la matematica.
Tutti i Post Scritti Da Nicolas Seignette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

magnifiercrosschevron-downarrow-right