10Differences.org
L'Enciclopedia
delle Differenze

Imperatore Vs Re: Qual è la Differenza?

Nel corso della storia, i governanti hanno agito come incarnazioni viventi della potenza, del potere e persino della divinità. Questi monarchi detengono un'autorità suprema. Le loro azioni e decisioni possono plasmare i destini del loro popolo per i secoli a venire. A questi governanti vengono attribuiti molti nomi: la maggior parte delle volte vengono chiamati re e imperatori.

In che modo un re è diverso da un imperatore?

La differenza più evidente tra i due titoli riguarda le dimensioni dei loro domini. Gli imperi sono generalmente considerati molto più grandi dei regni. Allo stesso modo, gli imperatori sono talvolta considerati più potenti dei re.

Continui a leggere per scoprire in che altro modo i re possono differire dagli imperatori.

Che cos'è un Re?

Louis XIV, King of France
Luigi XIV, Re di Francia

Possiamo considerare la regalità come la posizione di potere più elevata che un sovrano maschio può occupare in un regno.

Come monarchi, sono in grado di governare fino alla morte o alla scelta di abdicare. La linea di successione all'interno della famiglia reale determina chi erediterà il titolo di regalità.

L'estensione delle responsabilità, dei poteri e dell'influenza di un re su altre proprietà o organi di governo può variare notevolmente. Può governare con potere assoluto, oppure può essere controllato e limitato da una costituzione

Il re è convenzionalmente considerato il capo di Stato. Un Primo Ministro può prendere le redini come capo del governo.

Che cos'è un Imperatore?

Napoleon, Emperor of the French
Napoleone, Imperatore dei Francesi

Gli imperatori sono governanti di sesso maschile che occupano il posto più alto del potere in un impero.

Un imperatore ha in gran parte gli stessi poteri e le stesse autorità di un re, nonché un sistema di successione e uno status simile a quello di un monarca, sebbene la parola abbia una connotazione molto più prestigiosa.

Se consideriamo esempi storici di imperi - come l'Antica Roma, l'Impero Bizantino, l'Impero Russo e l'Impero Britannico - scopriremo che questi Stati sono composti da vasti territori.

Di conseguenza, gli imperatori spesso governano su diversi regni minori all'interno del loro regno, e quindi detengono più potere dei re negli Stati clienti.

Differenze tra un Re e un Imperatore

Politica territoriale

Un aspetto chiave che distingue gli imperatori dai re risiede nelle ambizioni territoriali dei loro Stati.

Un imperatore è spesso interessato ad espandere il territorio del suo regno attraverso la conquista, la colonizzazione e le alleanze. Conquistando nuovi territori, gli imperatori possono avere accesso a più terra, risorse, sudditi e ricchezza per rafforzare ulteriormente il loro Stato.

Anche se non si tratta di una regola precisa, i re sono principalmente interessati a preservare le dimensioni attuali e la stabilità del loro regno. Possono anche tentare di espandere i loro domini o di risolvere le dispute di confine, ma non sono così fissati sugli obiettivi imperialistici come gli imperatori.

Regno

Come conseguenza dei loro ideali espansionistici, la maggior parte dei grandi imperi nel corso della storia controlla enormi porzioni di territorio - l'Impero Mongolo, ad esempio, dominava virtualmente l'Asia continentale, mentre l'Impero Britannico costruì colonie in tutto il mondo.

I regni possono differire sostanzialmente in termini di dimensioni. Alcuni, come la Francia monarchica, la Corea, la Polonia o la Svezia, possedevano una discreta quantità di territorio ed erano in grado di diventare potenze regionali o grandi potenze. Altri, come il Liechtenstein, sono molto più piccoli.

Ruoli e responsabilità

Entrambi i titoli sono tradizionalmente monarchici. Molti re e imperatori erano dispotici o autocratici - governavano con autorità totale. Potevano decretare l'esistenza di leggi, giudicare e punire i criminali e dichiarare guerra.

Le monarchie costituzionali - in cui i poteri del sovrano sono limitati ed esercitati dall'elettorato - sono più comuni tra i re e le regine.

I re e gli imperatori erano spesso sovrani a vita e potevano quindi modificare drasticamente il livello di prosperità e di potere del loro Stato.

In termini generali, gli imperatori potevano detenere quantitativamente più potere e responsabilità rispetto ai re, grazie alle maggiori dimensioni dell'economia, dell'esercito e dell'influenza.

Stile

Tradizionalmente, un re in un regno europeo o occidentale viene chiamato "Sua Maestà" Nel corso della storia della Corea, i sovrani sono stati chiamati Wang (Re) o Daewang (Grande Re).

Allo stesso modo, in Europa, l'imperatore viene chiamato "Sua Maestà Imperiale" o con variazioni dello stesso. In Giappone, l'imperatore del Trono del Crisantemo è chiamato "Tennō" - che significa "sovrano celeste".

Etimologia

La parola inglese moderna "king" è di origine germanica, inizialmente significava "rampollo di una stirpe [nobile/reale]" per riferirsi ai governanti dei regni tribali. In seguito si è sviluppata come "cyng" o "cyning" nell'Antico Inglese, prima di trasformarsi nella sua attuale incarnazione.

Al contrario, la parola "imperatore" affonda le sue radici nel latino, a partire dalla parola usata per descrivere Augusto Cesare come egemone dell'Antica Roma - "imperator", che significava "comandante" È sopravvissuto come "emperere" nel francese antico, prima di svilupparsi nella forma attuale.

Lo stesso nome "Cesare" è diventato sinonimo di "imperatore" in molte lingue, tra cui il tedesco (Kaiser), il russo (Tsar) e il turco (Kayser).

Tabella di Confronto: Re vs Imperatore

AreeReImperatore
Politica territorialeVaria - in genere è meno fissato sull'aumento del territorioDi solito è espansionista - interessata a guadagnare terreno
RegnoPuò occupare un'ampia regione di un continente o essere molto più piccoloSpesso si estende su uno o più continenti. Può avere diverse colonie
Ruoli e responsabilitàPuò esercitare un potere assoluto o essere costituzionalmente limitatoSimili ai re, anche se le dimensioni del loro dominio possono richiedere maggiore attenzione
Stile"Sua Maestà""Sua Maestà Imperiale"
EtimologiaOrigine germanicaOrigine latina

Come sono simili i Re e gli Imperatori?

In quanto monarchi, i re e gli imperatori - per definizione - possono avere un sostanziale grado di sovrapposizione in diversi aspetti.

Entrambi i sovrani sono destinati a governare per tutta la vita. Quando raggiungono l'età avanzata, possono abdicare al trono per permettere a un erede di succedere al loro trono. La linea di successione di solito determina quale erede sarà incoronato come prossimo sovrano.

Che il loro regno sia assoluto o costituzionalmente limitato, i re e gli imperatori detengono un potere superlativo sui loro sudditi.

Molti re possono essere definiti 'imperatori' nel corso della loro vita. Un imperatore può anche essere chiamato "re dei re".

FAQ

Perché l'Impero russo era così grande?

L'attuale Paese della Russia può essere facilmente individuato su una mappa del mondo grazie al suo enorme territorio, in gran parte grazie alle ambizioni espansionistiche dello zar Ivan il Terribile durante il XVI secolo.

Ivan spinse i russi a conquistare e colonizzare la Siberia, che era composta dalla terra ad est dei pericolosi Monti Urali. Integrò le tribù locali con poche difficoltà, grazie al loro interesse per il commercio.

Nel 1645 - nell'arco di un secolo - i confini dell'Impero russo raggiungevano l'Oceano Pacifico.

Qual è stato il primo regno conosciuto?

Sumer detiene attualmente il primato del più antico regno conosciuto. Fu fondato intorno al IV millennio a.C. in Mesopotamia (oggi la parte meridionale dell'Iraq), anche se le prove suggeriscono che fu insediato già nel V millennio a.C.

Gilgamesh, il re sumero di Uruk, è il re più famoso di Sumer, in parte grazie alla sua epopea omonima e alle sue numerose rappresentazioni nella narrativa successiva, compresa la popolare serie di videogiochi Fate.

Conclusione

A differenza della gente comune, i re e gli imperatori possono esercitare un immenso potere nei loro rispettivi Stati e all'estero.

Questi sovrani maschi di solito governano per il resto della loro vita, ereditando i loro titoli attraverso una linea di successione, e possono utilizzare il loro regno idealmente lungo per promuovere gli interessi della Corona e del popolo.

Sebbene siano in gran parte simili, gli imperatori spesso regnano su territori più vasti e nutrono ambizioni espansionistiche, e persino dominano altri re i cui Stati fanno parte del loro impero.

Sentitevi liberi di commentare e discutere l'articolo nello spazio dei commenti qui sotto se avete informazioni o osservazioni da aggiungere. Se pensate che abbiamo commesso un errore, potete anche segnalarlo qui.

Sommario

Informazioni sull'Autore: Nicolas Seignette

Nicolas Seignette, in possesso di un diploma di maturità scientifica, ha iniziato i suoi studi in matematica e informatica applicata alle scienze umane e sociali (MIASHS). Ha poi proseguito gli studi universitari con un DEUST WMI (Webmaster e professioni Internet) presso l'Università di Limoges, prima di concludere il suo percorso con una licenza professionale specializzata nelle professioni informatiche. Su 10Differences, si occupa della ricerca e della stesura di articoli riguardanti la tecnologia, le scienze e la matematica.
Tutti i Post Scritti Da Nicolas Seignette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

magnifiercrosschevron-downarrow-right