10Differences.org
L'Enciclopedia
delle Differenze

Differenza tra un Clarinetto e un Oboe

I clarinetti e gli oboi sono due degli strumenti a fiato più popolari, che aggiungono una suite di colori sonori molto apprezzata a qualsiasi orchestra, mentre la loro musica, da soli, è altrettanto piacevole. A causa dei loro corpi tubolari simili, delle chiavi d'argento, del legno e del metodo di esecuzione, questi due strumenti vengono facilmente confusi l'uno con l'altro.

In che modo il clarinetto è diverso dall'oboe?

La differenza principale tra il clarinetto e l'oboe si nota osservando più da vicino i loro corpi: il tubo del clarinetto è cilindrico, con un'ancia singola e una campana svasata. Inoltre, è leggermente più lungo. Il foro dell'oboe è conico, a doppia ancia, con una campana arrotondata.

Forse la differenza più evidente si nota ascoltando gli strumenti che vengono suonati; l'oboe ha un suono brillante e caldo, mentre il clarinetto emette note più scure e profonde.

Che cos'è un Clarinetto?

Un Clarinetto Thomann Selmer Signature 18/6 Bb

Tra gli altri legni, il clarinetto, insieme al sassofono, si distingue per il fatto di possedere una sola ancia.

Il tipo più comunemente utilizzato è il clarinetto soprano Bb, anche se i clarinetti costituivano la famiglia più numerosa di strumenti nelle epoche musicali precedenti.

La varietà eclettica di timbri ricchi del clarinetto è il prodotto della sua canna cilindrica, con i clarinettisti in grado di muoversi tra i registri chalumeau, clarino e altissimo (rispettivamente, basso, medio e alto).

Inoltre, il clarinetto possiede la gamma di altezze più ampia di tutti gli altri legni, anche se la quantità e l'organizzazione delle chiavi possono rendere difficile l'esecuzione di alcuni passaggi.

Che cos'è un Oboe?

Un Oboe Yamaha YOB-241

L'oboe, un elemento fondamentale della musica classica e popolare, è un fiato ad ancia doppia.

La maggior parte degli oboi sono prodotti per suonare note alte o soprano, con l'oboe soprano che è il tipo più popolare.

Gli oboi sono noti per essere uno degli strumenti a fiato più difficili da imparare e da padroneggiare, a causa delle loro doppie ance, delle tecniche complesse e della relativa oscurità rispetto ad altri strumenti a fiato.

Nonostante questo, l'oboe rimane amato per la sua qualità sonora brillante e penetrante, che lo fa risaltare più facilmente tra gli altri strumenti. Il suo timbro è profondo e ricco.

Grazie al suo suono caratteristico, la nota 'A' suonata dal primo oboe viene utilizzata per accordare le orchestre.

Differenze tra Clarinetti e Oboe

Ance

I clarinetti utilizzano un'ancia singola, in combinazione con un bocchino, per produrre il suono, in quanto le ance singole non sono in grado di creare il suono dello strumento da sole. Quando viene soffiata, l'ancia produce una nota dalle vibrazioni dell'aria che passa attraverso il bocchino.

Gli oboi hanno doppie ance che vibrano l'una contro l'altra attraverso il soffio dell'aria per creare il suono. L'ispezione di un oboe rivelerà la mancanza di un bocchino, in quanto l'oboista soffia direttamente nelle ance.

È consuetudine che gli oboisti esperti creino le proprie ance per adattarle al proprio stile e alla propria tecnica.

Imboccatura

L'imboccatura, o 'embouchure', si riferisce al posizionamento e all'uso delle parti della bocca per suonare correttamente uno strumento a fiato.

È più difficile ottenere una buona embouchure con l'oboe, in quanto l'oboista deve tirare le labbra sopra i denti per evitare di danneggiare le delicate ance.

Sono necessarie regolazioni più minute della bocca e dei muscoli della mascella per modificare i suoni dello strumento. Gli oboisti devono anche esercitare una pressione più concentrata sulla punta dell'ancia.

Il clarinetto ad ancia singola, giustamente, utilizza l'embouchure a labbro singolo, che si ottiene semplicemente appoggiando il labbro inferiore contro i denti e posizionando l'ancia sul labbro. I denti superiori sono posizionati sopra il bocchino. Questa posizione è molto meno impegnativa per il clarinettista e, in generale, meno difficile da suonare.

Qualità del tono

Il clarinetto emette un suono scuro, corposo e rotondo, che può essere dolce o concentrato. Il suo tono è particolarmente ricco nelle gamme più basse.

Gli oboi, invece, hanno un timbro più brillante. Mentre un tono chiaro in un clarinetto potrebbe non essere ideale, diventa attraente quando viene suonato da un oboe.

Alesaggio

I clarinetti hanno un alesaggio cilindrico che consente loro di attaccare una gamma più ampia di suoni, comprese le note che si trovano un'ottava intera al di sotto di quanto può fare un oboe.

Questo tubo cilindrico è diverso da quello dell'oboe e di altri fiati, che utilizzano un tubo conico.

Campana

Entrambi gli strumenti hanno campane, le aperture che amplificano e forniscono equilibrio ai suoni quando lasciano il corpo del clarinetto o dell'oboe.

Le campane dell'oboe sono più piccole, più spesse e svasate all'estremità, simili a quelle della tromba, ma più arrotondate. Il clarinetto, invece, ha una campana molto svasata.

Costruzione

I clarinetti, comprese le varietà di livello professionale, sono in genere costruiti con legni duri africani, grazie alla loro acustica di qualità superiore e al grado di intonazione più elevato. I modelli più economici sono realizzati con resine plastiche o gomma dura.

I bocchini per clarinetto utilizzano la gomma dura, mentre parti come le legature utilizzano metalli placcati. L'ancia è prodotta da canne di erba Arundo donax o da materiali sintetici.

I corpi degli oboi sono quasi sempre costruiti in legno e il resto delle loro parti utilizza materiali simili. Anche le loro ance doppie utilizzano canne di Arundo donax.

Gli oboisti professionisti sono soliti costruire le proprie ance per avere un maggiore controllo su qualità come il timbro, l'intonazione e la facilità di esecuzione. I giocatori meno esperti, invece, possono acquistare le ance sintetiche nei negozi.

Tipi

I clarinetti moderni sono di tipo traspositore in Bb o Eb, in cui la nota C produrrà un suono in Bb o Eb. Esistono anche tipi come i clarinetti A, contrabbasso, contralto e contralto.

I clarinetti oggi utilizzano il sistema Böhm (francese) o il sistema Oehler (tedesco) per la disposizione delle chiavi.

Esistono quattro tipi principali di oboe: l'oboe moderno a granadiglia, che ha un foro conico molto stretto; l'oboe complesso del Conservatorio; il famoso oboe Wiener o viennese; e la versione classica originale.

Etimologia

"Il termine 'oboe' deriva dalla parola originale francese del 18° secolo, 'hautbois', dove haut significa 'alto' e bois significa 'legno'.

Il clarinetto, invece, deriva da clarinette, una forma diminutiva del francese clarine, un tipo di campana. La parola è legata al clarion, un tipo di tromba usata in guerra.

Tabella di confronto: Clarinetto vs Oboe

AreeClarinettoOboe
AnceAncia singolaAncia doppia
ImboccaturaPiù facilePiù faticoso
Qualità del tonoScuro e profondoLuminoso e chiaro
ForoCilindricoConico
A campanaSvasatoSvasato e arrotondato
CostruzioneLegno duro africano o resina plastica con canne disponibili in commercioLegno di Grenadilla; canne acquistate in negozio o personalizzate
TipiBb o Eb (comune), A, contrabbasso, alto, contraltoModerno, Conservatorio, Wiener, Classico
EtimologiaClarinette, da clarion (tromba da guerra)Hautbois, da haut e bois (legno alto)

Come sono simili i Clarinetti e gli Oboi?

I clarinetti e gli oboi sono entrambi membri della famiglia degli strumenti a fiato, e quindi condividono molte caratteristiche associate a questa categoria.

Entrambi gli strumenti producono suoni con l'aiuto dell'ancia; questo suono deriva dalle vibrazioni dell'aria soffiata nell'ancia. Un clarinettista e un oboista premono con destrezza i tasti metallici dei rispettivi strumenti per suonare note diverse.

Entrambi possiedono anche corpi tubolari e campane all'estremità, sono tipicamente costruiti in legno e richiedono movimenti precisi della bocca e della mascella per suonare correttamente.

Domande Frequenti

L'oboe è più difficile da imparare rispetto al clarinetto?

Gli oboi sono più difficili da imparare rispetto ai clarinetti.

Suonare correttamente un oboe richiede un'imboccatura più precisa e ci vuole più tempo per abituarsi alla delicata ancia doppia. I principianti spesso si sentono esausti a causa dello sforzo dell'embouchure sulle labbra e sui muscoli.

A parte questo, l'oboe tende ad essere uno strumento più costoso. Al contrario, il clarinetto è molto più indulgente nei confronti dei principianti e la sua popolarità significa che sono più disponibili tipi accessibili per i nuovi giocatori.

Sebbene la curva di apprendimento sia più ripida all'inizio per gli oboisti, essi possono stare alla pari con i clarinettisti una volta che i loro muscoli sono in sintonia con lo strumento.

A cosa serve la campana del clarinetto?

I clarinetti, gli oboi e altri strumenti a fiato hanno delle campane all'altra estremità dei tubi, progettate per aiutare il suono a irradiarsi dal corpo.

Conferisce una bella finitura alle note a tubo lungo che si ottengono quando si premono la maggior parte o tutti i fori del tono, così come le note della sezione centrale del clarinetto. La campana aiuta a rendere questi suoni più risonanti.

Conclusione

I clarinetti e gli oboi sono strumenti popolari scelti da tutti coloro che desiderano suonare nella sezione fiati di un'orchestra, o essere protagonisti di un'esibizione da solista.

Le differenze principali tra clarinetti e oboi si riconoscono nella struttura e nella qualità del suono.

I clarinetti hanno un'ancia singola, alesaggi cilindrici e campane ben evidenziate che producono toni scuri e corposi; mentre gli oboi hanno un'ancia doppia, con corpi conici e campane arrotondate che si prestano a suoni più luminosi e chiari.

Gli oboi sono considerati più impegnativi dal punto di vista tecnico, ma sono indispensabili per le orchestre, in quanto la loro nota A distinta viene utilizzata per accordare gli altri strumenti. D'altra parte, i clarinetti sono molto più accomodanti per i principianti.

Sentitevi liberi di commentare e discutere l'articolo nello spazio dei commenti qui sotto se avete informazioni o osservazioni da aggiungere. Se pensate che abbiamo commesso un errore, potete anche segnalarlo qui.

Sommario

Altri Articoli Su

Informazioni sull'Autore: Nicolas Seignette

Nicolas Seignette, in possesso di un diploma di maturità scientifica, ha iniziato i suoi studi in matematica e informatica applicata alle scienze umane e sociali (MIASHS). Ha poi proseguito gli studi universitari con un DEUST WMI (Webmaster e professioni Internet) presso l'Università di Limoges, prima di concludere il suo percorso con una licenza professionale specializzata nelle professioni informatiche. Su 10Differences, si occupa della ricerca e della stesura di articoli riguardanti la tecnologia, le scienze e la matematica.
Tutti i Post Scritti Da Nicolas Seignette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

magnifiercrosschevron-downarrow-right